• /

Le vacanze estive in Sicilia si presentano, quest'anno, molto convenienti

Offerte da non perdere in Sicilia

Saracen Sands Hotel & Congress Centre
Palermo € 159,00
Vacanze in Sicilia a settembre Villa piscina
Siracusa € 39,00
villa Gli Oleandri Vacanze relax Piscina
Ragusa



Molti turisti hanno deciso di trascorrere le proprie Vacanze estive in Sicilia grazie alla convenienza delle offerte Low Cost


Le offerte Low cost per le vacanze estive in Sicilia sono diventate una vera e propria opportunità per gli amanti del bel mare e del sole siciliano.
Nella Sicilia Orientale consigliamo di vedere:

Nella parte centro orientale si estende il massiccio degli Erei e degli Iblei. Presso la costa ionica si erge il cono vulcanico attivo dell’Etna. Tra le aree pianeggianti la più vasta è la Piana di Catania. Il clima è tipicamente mediterraneo, con inverni miti e relativamente piovosi, ed estati calde e asciutte. I corsi d’acqua hanno carattere torrentizio, e tra i principali si segnala il Simeto, l’Alcantara, il Torto, il Salso, il Platani e il Belice.

Nella Sicilia Occidentale consigliamo di vedere:

RISERVA NATURALE ORIENTATA DELLO ZINGARO

L'aspro tratto di rocce calcaree dolomitiche che costituisce la Riserva si estende nella parte occidentale del Golfo di Castellammare, lungo il fianco orientale della penisola di Capo San Vito che si affaccia sul Tirreno, tra Castellammare del Golfo e Trapani.Il confine della Riserva ricade in gran parte nel Comune di San Vito Lo Capo e in misura più modesta in quello di Castellammare del Golfo, a partire da Cala Mazzo di Sciacca, fino alla Tonnarella dell'Uzzo, da Sud verso Nord.

COSA VEDERE IN SICILIA IN PROVINCIA DI AGRIGENTO
LA VALLE DEI TEMPLI (Agrigento) Uno dei siti archeologici più rappresentativi della civiltà greca classica, inserito nel 1998 dall'UNESCO nell'elenco del Patrimonio Mondiale. Su un crinale roccioso che delimita a sud l'altopiano su cui sorgeva l'abitato classico, ancora emergono i resti dei templi dorici, di incerta attribuzione: da est verso ovest, da quota 127 a quota 70, Hera (Giunone) Lacinia, Concordia, Eracle (Ercole), Zeus (Giove) Olimpico, Castore e Polluce (Dioscuri) e Hephaistos (Vulcano). Più in basso, la piana di San Gregorio attraversata dal corso del fiume Akragas, alla cui foce si trovava il porto e emporion della città antica. Vicino al fiume, il tempio dedicato al dio della medicina, Asclepio.

COSA VEDERE IN SICILIA IN PROVINCIA DI TRAPANI
RISERVA NATURALE ORIENTATA - ISOLE DELLO STAGNONE DI MARSALA (TP) La strada che da Trapani conduce a Marsala, costeggiando la laguna che accoglie l'isola di Mozia, è fiancheggiata da saline con in mezzo mulini a vento, ricordi di un tempo in cui essi erano uno degli strumenti principali per la lavorazione del sale. Lo spettacolo è davvero suggestivo d'estate, in quando le vasche dell'acqua si tingono di rosa mentre in quelle più interne, ormai prosciugate. il sole vi si specchia, emanando brillanti fasci di luce.


Tags:





La tua opinione è importante lascia il tuo commento