Raggiungere la Sicilia

Il mezzo migliore e più rapido per raggiungere la Sicilia è l’aereo. Sull’isola ci sono tre aeroporti: quello di Punta Raisi, il Falcone-Borsellino, dista 32 km da Palermo, quello di Fontanarossa si trova a soli 7 km da Catania ed infine quello di Trapani Birgi che rappresenta uno scalo più rapido e comodo per raggiungere la zona del Trapanese.
In tutti i servizi navetta assicurano il collegamento con il centro città.

Se si preferisce viaggiare via terra, vi sono linee di autobus che collegano direttamente Roma a Palermo, Trapani, Messina, Catania e Agrigento; oppure di può raggiungere la Sicilia in treno, viaggiando lungo la linea Milano/Firenze/Roma/Napoli/Reggio Calabria/Palermo/Catania.
Sono opzioni che prevedono però tempi di viaggio piuttosto lunghi, in parte a causa della traversata dello Stretto di Messina.
Chi raggiunge l’isola con un mezzo proprio deve prendere il traghetto a Villa San Giovanni (Calabria) oppure a Reggio Calabria, dove c’è anche un servizio di aliscafo.
L’isola poi è raggiungibile via mare anche da Genova, Livorno, Napoli, Malta e Tunisia. Servizi di traghetto e di aliscafo collegano le isole Eolie ed Egadi.

Per spostarsi all’interno dell’isola il mezzo più comodo è l’autobus. I collegamenti sono assicurati da numerose compagnie e con i servizi locali è possibile raggiungere praticamente qualsiasi destinazione, dalle principali città della costa ai piccoli paesi dell’interno. Esistono linee ferroviarie abbastanza efficienti da Messina a Palermo, da Messina a Siracusa e da Palermo ad Agrigento; c’è poi una linea privata, la Circumetnea, che consente di fare il giro attorno all’Etna.

Le migliori offerte per settembre in Sicilia, prenota adesso e risparmia