• /

Offerte speciali per il ponte dell'Immacolata in Sicilia

Offerte da non perdere in Sicilia

2021 Hotel Tritone**** Lipari
Messina € 130,00
Residence I Faraglioni
Trapani
Hotel Centrale Spa in Sicilia, Vacanze Relax
Trapani € 89,00



Per una vacanza speciale in occasione delponte dell'Immacolata dell'8 dicembre, in Sicilia vi è molto da vedere grazie alle offerte speciali per i posti più belli dell'isola.

Immacolata al Museo Archeologico di Naxos – Giardini Naxos (Messina)


Situato quasi all'estremità della penisola di Schisò, addossato ai resti del piccolo fortilizio del XVII-XVIII sec., il Museo Archeologico di Naxos raccoglie principalmente reperti archeologici rinvenuti nelle recenti campagne di scavo condotte nell'area dell'antica colonia. Al piano terra sono in esposizione materiali di età preistorica che documentano la frequentazione dell'antico sito urbano a partire dal neolitico. Al secondo piano sono illustrate le fasi di vita della città a partire dal VII sino a tutto il V secolo a.C..

Immacolata al Duomo di Monreale - Monreale (Palermo)


Il Duomo di Monreale fu costruito nel Medioevo. È un'imponente costruzione, con la facciata racchiusa da due alte torri. Si entra nella chiesa dalla porta del Paradiso e si rimane abbagliati dagli splendidi mosaici che rivestono le pareti interne. Sulla parete dietro l'altare si trova un vero capolavoro, una grande figura di Cristo, con la mano destra che benedice e nella sinistra il libro delle Sacre Scritture. Il fondo è dorato,per ricordare lo splendore del Paradiso e la luce che entra dalle finestre si moltiplica e rimbalza in mille raggi colorati e dorati.


Immacolata alla Chiesa dell'Ospedale - Licodia Eubea (Catania)


La chiesa dell'Ospedale si trova ubicata nella zona centrale dell'abitato, in Corso Umberto. La sua costruzione risale al 1607, durante il regno di Filippo III di Spagna e sotto il marchesato di Vincenzo Santapau. La chiesa fu eretta da Don Ascenzio De Pisanis, probabilmente sostituì una cappella rupestre dedicata alla SS. Trinità, ed annessa all'ospedale, che era già attivo nel Cinquecento.

La chiesa ha una pianta ad una navata, il suo prospetto si completa con una torre campanaria, realizzata nei primi anni del 1900. La torre che ospita l'orologio ha mantenuto una campana di particolare pregio, risalente al 1489. Il suo interno è ricco di stucchi e di eleganti altari, da sottolineare la presenza di quattro grandi tele di uguali dimensioni, che raffigurano rispettivamente: "La strage degli innocenti" (1673), "San Cristoforo" (1677), è la Madonna, di queste ultime due non si conosce la datazione. Degno di attenzione è il Crocifisso ligneo a grandezza naturale, il cui volto ha un'espressione di rassegnata sofferenza. L'opera è stata realizzata nel Seicento da artisti che probabilmente seguirono la scuola di frate Umile da Petralia.

Tags:





La tua opinione è importante lascia il tuo commento