Palermo, la strada del vino DOC della Sicilia

La provincia di Palermo è caratterizzata dalla produzione di vini DOC rossi e bianchi che ne fanno un itinerario enogastronomico che comprende anche la cucina siciliana tradizionale ed è tra i più apprezzati in tutto il mondo.
Tra i vini di Palermo più conosciuti, ricordiamo

  • Alcamo: si produce anche nella provincia di Trapani nelle tipologie Bianco, anche Classico, Spumante e Vendemmia Tardiva, Ansonica, Cataratto, Chardonnay, Grillo, Grecanico, Muller Thurgau, Sauvignon, Rosato, anche Spumante, Rosso, anche Riserva, Nero d’Avola, Cabernet Sauvignon, Merlot e Syrah

  • Contea di Sclafani: si produce anche nelle province di Agrigento e Caltanissetta nelle tipologie Bianco, anche Dolce e Spumante, Ansonica, Cataratto, Chardonnay, Grecanico, Grillo, Pinot Bianco, Sauvignon, Rosato, anche Spumante, Rosso, anche Riserva, Cabernet Sauvignon, Merlot, Nerello Mascalese, Nero d’Avola, anche Riserva, Pinot Nero, anche Riserva, Perricone, anche Riserva, Sangiovese, anche Riserva e Syrah, anche Riserva

  • Contessa Entellina (nelle tipologie Bianco, Ansonica, anche Vendemmia Tardiva, Chardonnay, Grecanico, Sauvignon, Rosato, Rosso, Cabernet Sauvignon, Merlot, Pinot Nero

  • Le IGT Fontanarossa di Cerda e Sicilia
  • .


Da Contessa Entellina, dove si produce l’omonimo vino DOC, e proseguendo verso nord attraversando Camporeale (Rapitalà), al confine con la provincia di Trapani, troviamo San Cipirello (Cantina Pietralunga, Cantina Sociale Alto Belice, Calatrasi-Terre di Ginestra), Partinico (Cusumano), Monreale (Pollara, Spadafora) e giunge a Palermo (Abbazia Santa Anastasia, Abraxas, Cantine Torrevecchia, Miceli, Mid, Vesco), capoluogo regionale di chiaro aspetto mediterraneo, dove si possono degustare tutte le innumerevoli specialità della cucina siciliana.

Si prosegue verso Casteldaccia, dove si trovano le storiche cantine Duca di Salaparuta, celebri per la produzione del Corvo di Salaparuta, vino”inventato” da Giuseppe Alliata nel 1824 e che per decenni è stato sinonimo di vino siciliano nel mondo. Oltre al Corvo si segnalano il Duca Enrico e il vino liquoroso Ala.

Attraversando Cerda (Fontanarossa), dove si produce la IGT Fontanarossa di Cerda, prevalentemente da Ansonica (o Inzolia) e Nerello, Cefalù (Museum), rinomata località turistica, Castelbuono, e si giunge a Valledolmo (Cantina Sociale Castellucci-Miano), quasi al confine con le province di Caltanissetta e Agrigento.

Vacanze 2017 in Sicilia, offerte imperdibile per l'estate nel mare più suggestivo del mediterraneo