Piazza Armerina, i mosaici della Villa Romana del Casale

In un viaggio al centro della Sicilia non si può non visitare Piazza Armerina e la Villa Romana del Casale, dove meravigliosi mosaici testimoniano la ricca storia dell'isola. Vediamo nel dettaglio in cosa consiste questo itinerario di arte e cultura italiana.

Visitare Piazza Armerina


Proprio all'interno della Sicilia, quasi ad interrompere la natura mineraria e arida dell'altopiano centrale, si trova Piazza Armerina: quasi una pennellata color ocra stesa tra le lievi colline verdeggianti dei Monti Erei.

Una fra le principali località turistiche dell'isola, con oltre ventiduemila abitanti ed un territorio di circa trentamila ettari inserito in uno splendido scenario ambientale ed archeologico. La storia della città è nota a partire dall'insediamento normanno in Sicilia: svelato dalle numerose opere d'arte, le tradizioni, le cronache del tempo e perfino dalla caratteristica parlata gallo-italica dei piazzesi. Sappiamo così per esempio di guerre tra Cristiani e Saraceni, di rivolte soffocate con le armi, della distruzione della vecchia città e della sua ricostruzione avvenuta verso la fine del XII secolo.

Nei secoli seguenti Piazza Armerina ha vissuto tutte le vicende storiche siciliane: la dominazione sveva, quella angioina e quella aragonese, il viceregno spagnolo, la dominazione borbonica, i moti risorgimentali, ed infine la storia più recente cui i più anziani sono ancora testimoni.

Ma è la città stessa che custodisce il suo passato per svelarlo ai visitatori più attenti, che, in un viaggio al ritroso del tempo, resteranno incantati di fronte allo splendore delle chiese ed i monumenti e alla policromia dei mosaici della Villa Romana del Casale. E proprio la magia dei secoli passati vi coinvolgerà percorrendo le vie del centro storico; arrampicandovi tra le stradine medioevali, resterete stupiti ammirando la suggestiva mole del Duomo che domina la città, l'eleganza del Palazzo Trigona e la severità del Castello Aragonese.

Scoprirete il fascino di perdervi nel fitto e suggestivo saliscendi di vie e viuzze, alla ricerca degli eleganti palazzi e delle chiese che si nascondono dietro ogni angolo: solo così potrete dire di avere visitato Piazza Armerina.

Villa Romana del Casale


Ad appena tre chilometri dal centro, imboccando la strada statale che da Piazza Armerina porta a Barrafranca, si trova il più straordinario esempio dell'alta architettura romana: la Villa Romana del Casale ed i suoi splendidi mosaici.

Un monumento per cui la città si è guadagnata fama archeologica in tutto il mondo e che costituisce una testimonianza unica dei gusti e dei costumi del periodo romano. La Villa risale all'inizio del IV secolo ed é suddivisa in tre grandi complessi di sale, cortili, terme e peristili. L'elemento più importante del complesso è senza dubbio costituito dal pavimento a mosaici: di una grandezza (circa 3.500 metri quadrati) ed una varietà da non avere eguali nel mondo. Di particolare interesse sono i mosaici raffiguranti le quattro stagioni, il Circo Massimo, le Fatiche di Ercole, e le famosissime Ragazze in Bikini, ma anche altre scene come quelle della caccia e della pesca raggiungono momenti di eccelsa arte musiva.

Vacanze 2017 in Sicilia, offerte imperdibile per l'estate nel mare più suggestivo del mediterraneo