Enna, l'itinerario Montano meta degli amanti della natura

Enna offre l'opportunità di percorrere lungo i Monti Nebrodi un meraviglioso itinerario di montagna in Sicilia fatto di ampi panorami, dolci pascoli e freschi boschi, che però è indicato solo per coloro che abbiano già un buon allenamento fisico. Vediamo nel dettaglio il percorso consigliato per esplorare la zona vicino ad Enna.

Il percorso sui Monti Nebrodi


Si attraversano le zone di pascolo equino, bovino e ovino di questa propaggine estrema dei Monti Nebrodi e boschi di roverelle, pioppi, aceri montani e pini neri. Per raggiungere il punto di partenza, da Enna, si esce dal centro urbano verso nord, seguendo le indicazioni per l'autostrada e poi per Nicosia, passando al di sotto del viadotto autostradale. Si prosegue per Leonforte, si oltrepassa Nicosia e ci si immette sulla SS. 117 Centrale Sicula per Mistretta. Al km progressivo 29°, si volta a sinistra per una sterrata e, percorsi ancora 100 m, si lascia il mezzo.

Un primo cartello, messo a disposizione dall'Azienda Speciale Silvo Pastorale del Comune di Nicosia (tel. 0935/638520), indica perfettamente il percorso in scala 1:10.000, mettendo in risalto pure il punto d'acqua che s'incontra. Si volta, quindi a sinistra, inerpicandosi per una ripida salita solcata dal passaggio di veicoli fuoristrada, e spesso fangosa, arrivando dopo 200 m a una prima chiudenda da pascolo (attenzione a richiuderla al passaggio). Si oltrepassa poi un panoramico tratto di pascolo, da dove l'orizzonte spazia fino all'Etna.

Il pascolo è delimitato da una seconda chiudenda, che a sua volta delimita il bosco. Lungo il sentiero si arriva ad una terza chiudenda e si prosegue fino ad un bivio dove si trova un altro cartello dell'Azienda (fin qui, dal punto di partenza, sono 1.3 km). Per i laghetti di Monte Campanito (nei quali vive la testuggine d'acqua dolce) si va a sinistra per circa 800 m, oltrepassando prima una chiudenda e poi una sorgente; si giunge al primo lago attraverso un bosco di pioppi, mentre gli speroni calcarei di Monte Campanito dominano a sud.

La vegetazione agrofila (caratteristica di ambienti umidi) intorno al lago è molto interessante dal punto di vista botanico. Per l'ascesa a Monte Sambughetti, invece, dal punto in cui si trova il secondo cartello dell'Azienda, si va a destra, incontrando dopo 250 m una chiudenda e subito dopo un cancello in legno, chiuso con catena e catenaccio, ma dotato di passaggio pedonale a scaletta.
Si prosegue per circa 3 km in salita, aggirando il costone meridionale del monte e arrivando in cima, da dove il panorama si estende fino alla sommità dell'Etna, ai Monti Erei e alla catena delle Madonie. Si ritorna dallo stesso percorso d'andata.

L'escursione si può effettuare in mountain bike: in questo caso è di livello impegnativo. All'interno della riserva l'Azienda Silvo Pastorale organizza, insieme al comune di Nicosia, la festa della montagna la prima domenica di luglio. In quella occasione si effettuano visite guidate nella riserva, degustazione di prodotti tipici (i formaggi vengono preparati sul posto da esperti caseificatori) e i ristoratori locali cucinano il pranzo per tutti, offrendo i piatti tipici.

Vacanze 2017 in Sicilia, offerte imperdibile per l'estate nel mare più suggestivo del mediterraneo